Tipologie di reggiseni in commercio

Il reggiseno rappresenta uno dei capi intimi più usati dalle donne delle più svariate corporature, che ha la funzione specifica di supportare il seno, senza privare del comfort e della libertà di movimento.
Oggi in commercio esiste una gamma molto ampia di modelli di reggiseno, capaci di andare incontro alle esigenze peculiari di ogni singola donna.
Scegliere il giusto modello, ma soprattutto la taglia corretta, può fare la differenza tra vivere la quotidianità all’insegna della scomodità oppure avere la sicurezza di un buon supporto che garantisca la libertà nei movimenti.
Ecco dunque una guida approfondita sulle tipologie di reggiseni reperibili in commercio.

Reggiseno senza ferretto

È un modello di capo intimo che non dispone del ferretto curvo, applicato alla base della coppa, deputato al rinforzo della struttura di supporto del reggiseno. Pertanto, garantisce un alto grado di comodità, ma non necessariamente un forte sostegno.

Reggiseno sportivo

Il reggiseno sportivo rappresenta un modello tecnico di abbigliamento intimo, studiato per sostenere il seno, piccolo o abbondante che sia, durante sessioni di allenamento di varia intensità.
In commercio esistono reggiseni sportivi creati per attività fisica a basso, medio o alto impatto: a variare è la struttura delle spalline, progressivamente più larga e solida, e la conformazione della coppa in prossimità del seno.
I reggiseni di questo tipo sono spesso senza cuciture, per renderne l’uso il più confortevole possibile.

Reggiseno a fascia

È un reggiseno dotato della sola fascia che avvolge il seno, ed è pertanto privo di bretelle.
Ciò lo rende adatto ad essere indossato sotto abiti privi di spalline.
Il risultato è esteticamente piacevole, tuttavia il supporto conferito è scarso, per cui non è consigliato a donne dal seno prosperoso.

Reggiseno a triangolo

Il reggiseno a triangolo è noto per essere uno tra i più accattivanti modelli da indossare.
Esso ha la capacità di esaltare piacevolmente le forme femminili, senza avere una struttura solida, ma piuttosto impalpabile e leggera.
È perfetto per una serata piccante, ma assolutamente non adatto, nel caso in cui sia necessario un supporto di tipo forte.

Reggiseno con ferretto

Si tratta del classico reggiseno rafforzato da un ferretto, posto nella fodera sottostante la base del seno, il quale ha la prerogativa di conferire al capo intimo una grande capacità di sostegno.
Può essere reperito nella versione più imbottita oppure in normale stoffa.
È un reggiseno molto versatile e comodo, a patto che la taglia scelta e l’ampiezza della coppa siano azzeccate a pieno.

Reggiseno push-up

È il reggiseno più adatto alle donne che abbiano come scopo quello di esaltare al massimo le caratteristiche del proprio décolleté, sfruttando la capacità di questo indumento di sollevare il seno, grazie ad un sistema di spesse imbottiture.
Si può così ottenere qualche taglia in più rispetto alla propria, senza ricorrere alla chirurgia estetica.

Reggiseno a balconcino

Considerato uno tra i modelli più sexy e femminili, questo reggiseno ha la peculiarità di avere una forma arrotondata in grado di esaltare esteticamente l’aspetto della scollatura.
Risulta perfetto sotto abiti provocanti e dona un supporto ottimale al petto.

Reggiseno bustier

Lo stile del reggiseno bustier è in tutto e per tutto simile a quello dei corsetti: oltre alle coppe preformate, è dotato di una fascia che avvolge il torace esaltando il punto vita.
Molto sexy, dunque, ma piuttosto costrittivo per le donne un po’ più corpulente.

Reggiseno a mezza coppa

Il reggiseno a mezza coppa è strutturato in modo da supportare la metà inferiore del seno. Ne risulta un forte effetto lifting, da sfruttare nel caso in cui si indossi abbigliamento più provocante.

Reggiseno in silicone

Privo di fascia toracica o bretelle, si tratta di un sistema di sole coppe in silicone, in grado di poggiare sul seno in modo adesivo.
È un reggiseno adatto alle occasioni speciali in cui il vestito presenti una accentuata scollatura sulla schiena.
Tuttavia, se ne consiglia un uso sporadico, poiché non è esattamente un modello comodo da indossare.

Dove comprare reggiseni?

Scegliere il reggiseno giusto richiede molto tempo e attenzione da parte di chi lo cerca. Quando ci si reca in un negozio di intimo su strada, spesso ci sono tantissime variabili che fanno si che comprando un reggiseno, una volta uscite dal negozio si abbia sempre la sensazione di non aver comprato il reggiseno giusto.  In questo caso il web viene incontro a questo tipo di esigenza, in quanto navigando tra i migliori siti che vendono reggiseni di ogni marca, è possibile sceglierli in tutta calma, osservandoli ad uno ad uno.

I migliori ecommerce per acquistare un reggiseno sono:

  1. https://www.baronionline.it/donna/intimo/reggiseni.html
  2. https://www.liabel.eu/it/44-reggiseni
  3. https://www.zalando.it/reggiseni/
  4. https://it.intimissimi.com/category/donna/reggiseni/pc/4803/4873.uts
  5. https://www.yamamay.com/it_it/donna/reggiseni/
  6. http://it.triumph.com/reggiseni

Biancheria intima per donne e uomini

Il termine “biancheria intima” indica tutti quei capi d’abbigliamento che si indossano sotto i vestiti. Si pensa che la “biancheria intima” sia nata nell’antico Egitto, nel momento in cui le nobil donne iniziarono ad abbigliarsi con delle tuniche aderenti al corpo per coprire le parti intime per l’appunto, come se indossassero una sottoveste.

Ovviamente tra donne e uomini ci sono differenti capi.

L’intimo femminile lo possiamo dividere in tre categorie, parte superiore, parte inferiore e tutto il corpo;
Per la prima categoria abbiamo:

Reggiseno (con o senza ferretti, a balconcino, push-up, fascia ect…) ha il compito di coprire e sostenere il seno, è costituito da due coppe cucite tra loro attraverso un pezzetto di stoffa, e sostenute da spalline regolabili. Hanno varie misure che si calcolano in base alla circonferenza del torace e quella del seno, mentre le dimensioni delle coppe si riferiscono al volume del seno che devono contenere.

-Bustier o bustino, è un corpetto completo di coppe e sostenuto da stecche laterali che copre fino all’ombelico con la funzione di tener dritto il busto sostenendo il seno.

Per la parte inferiore c’è il classico slip (che ovviamente possiamo trovare di dimensioni e tessuti vari a secondo delle necessità, come quello per donne incinte, quello igienico, contenitivo ect…) oppure:
-Brasiliana, uno slip sgambato unito sui fianchi da un elastico sottile che sia nella parte anteriore che in quella posteriore si unisce formando un triangolo delle stesse dimensioni.
-Perizoma, uguale al precedente tranne che per la parte del sedere che rimane quasi del tutto scoperta.
-Tanga, anch’esso simile alla brasiliana ma con una sottile striscia di tessuto posteriormente.
-Culotte, simili a pantaloncini in quanto coprono i fianchi arrivando fin sotto i glutei.
Per tutto il corpo ci sono:

-Body, indumento che copre completamente il busto restando aderente al corpo, dalla parte superiore come un reggiseno scendendo come una canottiera per terminare come uno slip.
-Sottoveste o sottana, come dice lo stesso nome viene indossato sotto un vestito o ad una gonna.
-Guaina, un indumento contenitivo ed elasticizzato che serve per contenere il corpo e le forme di chi lo indossa in quanto copre dal seno, ai fianchi fino ad arrivare al sedere rendendo la figura snella. Di questo stesso capo ci sono modelli differenti come quella a mutandina, a cavallo aperto e quella stringivita.

-Guepierre, è un bustino allungato che comprende un reggicalze.

-Baby-doll, una specie di camicetta corta coordinata ad uno slip, nato come indumento da sostituire al pigiama, oggi considerato molto sexy e provocante in quanto lascia scoperte molte parti del corpo femminile.

Potrebbero essere considerate biancheria intima anche le Giarrettiere, una striscia di stoffa usata per sostenere le calze posta su una coscia sola, hanno praticamente la stessa funzione dei Reggicalze, che però è più simile ad una cintura in quanto si indossa in vita, e ha delle bretelline regolabili che scendono sulle cosce con dei gancetti sulle stremità al fine di tenere le calze. Potrebbero far parte di questa categoria anche

-calze,

-collant,

-gambaletti.

Per gli uomini la scelta è molto più ristretta, per la partire superiore la scelta va da magliette a canottiere, per la parte inferiore invece ci sono:

-i classici Slip.

-Boxer, simili a pantaloncini da pugili (dal quale prendono il nome inglese).
-Perizoma, come quello femminile.

 

 

Articolo informativo offerto gratuitamente da:

 

http://www.baronionline.it/

Via Mazzini, 83

25020 – Alfianello, Brescia

Tel 030 9305951

P.IVA 00710520982

 

Come avviare un’agenzia investigativa?

Avviare un’agenzia d’investigazioni può essere uno sforzo interessante e gratificante. Questa attività può essere una buona idea per qualcuno con un background nelle forze dell’ordine o militare o anche esperto in sicurezza. Tuttavia, è possibile iniziare questa attività senza un tale background assicurando un addestramento correlato. Il percorso che dovrai intraprendere per avviare questa attività dipenderà da dove ti trovi, ma di solito implica ottenere licenze e trovare modi per raggiungere chi ha bisogno dei tuoi servizi. Ecco 7 passi da fare per aprire un’agenzia investigativa per svolgere investigazioni private e aziendali.

Continua a leggere

3 Rimedi naturali per il mal di testa

In questo articolo, vogliamo esaminare e consigliare diversi rimedi per il mal di testa.

Scegliere una soluzione naturale per l’emicrania

Diviso in un trattamento naturale per la terapia di emicrania, non si riceve alcuna garanzia. Una soluzione naturale per mal di testa in particolare può o non può giovare all’individuo successivo. Poiché i farmaci da prescrizione non offrono semplicemente garantire nulla, oltre ad avere effetti indesiderati, ti consigliamo di provare un normale rimedio contro l’emicrania. Dovresti, ovviamente, chiedere al tuo medico personale per quanto riguarda quello che trovi scritto in questa guida.

Soluzioni fatte in casa per rimediare al mal di testa

Una soluzione naturale per l’emicrania non deve essere sofisticata. Per molti anni, le persone hanno implementato cure semplici e casalinghe che sono a costo zero o forse a basso costo. È possibile utilizzare uno o tutti i rimedi per quanto riguarda il sollievo mal di testa emicrania.

1° rimedio per il mal di testa:  Un sonnellino

L’inserimento di questo rimedio naturale per il mal di testa, ce l’ha consigliato d’inserirlo lo staffdella farmacia online Amafarma. Questo perchè chiedemmo al dottore una soluzione veloce e gratuita da offrire ai nostri lettori. fare un sonnellino può essere un rimedio naturale gratuito per il mal di testa. Avere il mal di testa derivante dall’emicrania è spesso dovuto a stress o comunque patologie che possono essere alleviate con il riposo.

2° rimedio: contro il mal di testa un bel bagno caldo

Un bagno caldo e rilassante, immergersi in una vasca piena di acqua e sali in un bagno con luci soffuse, è senza dubbio un valido rimedio naturale e soprattutto gratuito per eliminare il mal di testa derivante dall’emicrania. Questo perchè in una stanza buia molto probabilmente si alleviano i segni e i sintomi di cefalea e emicranica.

3° rimedio: elimina il mal di testa con i sali di Epsom

Il sale di Epsom è davvero una vitamina naturale – solfato di magnesio – che è un sedativo per la tua ansia e un rilassante muscolare. Versa un paio di tazze di sale Epsom nella vasca da bagno calda e rilassati, mantenendo l’acqua potabile facilmente rovente.

ATTENZIONE: le persone che hanno livelli elevati di pressione sanguigna, disturbi renali o problemi cardiaci devono evitare l’uso di questa particolare soluzione naturale per l’emicrania.

Carrelli: a cosa servono e tipologie

Esistono molti tipi di carrelli e ciascuno risponde a un’esigenza specifica. La scelta dell’elevazione giusta per il lavoro può fare una grande differenza in quanto efficiente e produttiva opera la tua azienda. Ci sono molti fattori da considerare prima di acquistare o noleggiare un carrello , noi vogliamo consigliartene alcuni modelli, al fine di soddisfare le tue esigenze specifiche.

Esistono carrelli  studiati per l’esecuzione lavori che devono essere eseguiti rapidamente e con qualità. L’abilità nello spostare le cose molto velocemente ed in sicurezza. Se siete i proprietari di un’ azienda , la responsabilità graverà sulle vostre spalle, quindi è opportuno tutelare la vostra posizione. Equipaggeremo il tuo team con carrelli dalle prestazioni sicure e veloci . Oggi vogliamo quindi informarti sulle differenti tipologie dei carrelli  disponibili sul marcato. La tecnologia dei carrelli ha fatto molta strada , ed oggi ci sono modelli di estrema utilità ed efficacia in molti settori diversi. Oggi approfondiremo ogni categoria e scopriremo cosa lo differenzia!

Quando si utilizza un carrello al chiuso, non è possibile avere un motore a combustione interna , perché inquinerebbe l’aria. In questo casi un carrello elettrico si dimostrerebbe la scelta ideale. Funzionano con un peso bilanciato nella parte posteriore del carrello che compara il carico da sollevare nella parte anteriore. Le controbilanciartici elettriche sono in grado di operare con un contrappeso più piccolo in quanto la batteria funge da zavorra e fonte di energia.
I carrelli controbilanciati su ruote lavorano alla stessa premessa delle normali controbilanciartici, tuttavia l’inclusione di una singola ruota motrice nel centro della parte posteriore della macchina garantisce la massima manovrabilità.

Le macchine a contrappeso a 3 ruote sono perfette per l’uso in applicazioni in cui lo spazio è limitato a causa della stretta circonferenza di rotazione e dell’eccellente manovrabilità. Sono inoltre ideali per applicazioni che richiedono l’uso interno ed esterno e il caricamento a scaffale.
I carrelli di classe I hanno pneumatici ammortizzati i e devono essere utilizzati su pavimenti lisci o aree esterne asciutte. Sono alcuni dei carrelli più versatili e si possono trovare quasi ovunque. Inoltre in alcune versioni sono utilizzabili nei corridoi stretti,nonché in spazi angusti, il che consente di aumentare la tua efficienza aziendale. Inoltre alcuni di questi carrelli  sono azionati dalla parte anteriore, l’operatore utilizza un timone e può stare su una piccola piattaforma o camminare mentre sposta un peso.
Poi esiste il carrello a combustione interna con pneumatici a cuscino.
Questo carrello si avvicina al terreno perché ha pneumatici ammortizzati. Sono perfetti per il trasporto dei pesi da una piattaforma di carico a un’area di stoccaggio. Come puoi immaginare, l’aria aperta è essenziale. Nelle numerose varietà, ne esiste una che lo rende un fantastico carrello  da magazzino. Può gestire un elevato carico di peso, fino ad un’ altezza di circa 30 mt. . È un ottimo carrello  per le operazioni di trasporto di qualsiasi cosa, da piccoli pallet a grandi carichi
Questi veicoli hanno dimensioni standard ed offrono una versatilità eccellente grazie alle opzioni del loro sistema di alimentazione.

poi ci sono i carrelli retrattili, il cui nome si riferisce alla capacità della piastra porta forche di ‘raggiungere’ grandi altezze (superiori a 10 metri) pur operando in ambienti di lavoro molto stretti. Le gambe e le batterie stabilizzanti all’interno di un carrello retrattile annullano la necessità di qualsiasi peso di contrappeso all’interno del telaio del carrello. Alcuni produttori di carrelli retrattili progettano i loro mezzo con un meccanismo di inclinazione della cabina per creare una visuale più confortevole per l’operatore. Per un’ulteriore visibilità, i carrelli possono essere dotati di telecamere sulla piastra porta forche che trasmettono un segnale verso uno schermo LCD nella cabina per agevolare la navigazione. Questi sistemi possono essere cablati o wireless, tuttavia i sistemi cablati sono più affidabili in quanto non sono suscettibili alle interferenze provenienti da fonti esterne come i router a banda larga. Sebbene siano eccellenti per l’uso in interni, i carrelli retrattili non sono adatti per lavorare all’aperto. La loro ridotta altezza sotto il carrello può causare problemi su superfici di lavoro irregolari, e i loro sistemi di alimentazione elettrica possono essere soggetti a problemi di contatto se scossi regolarmente a causa di superfici di lavoro ondulate.
Una recensione è doverosa anche sui transpallet manuali. Sono utensili non motorizzati progettati per lo spostamento di carichi pallettizzati; in genere fino a 3.500 kg di peso.

Sono semplici nel loro funzionamento con l’operatore che fa scorrere le forche nel pallet, “pompando” la maniglia per sollevare le forche da terra e spostando il carico attraverso la maniglia.

Le ruote anteriori sono montate all’interno dell’estremità delle forche, e mentre il martinetto idraulico è sollevato, le forche sono separate verticalmente dalle ruote anteriori, costringendo il carico verso l’alto fino a quando non libera il pavimento. Il pallet è sollevato solo per pulire il pavimento per il successivo viaggio.

Tipologie di carrelli da lavoro

CARRELLI CON VASSOIO
CARRELLI DA MAGAZZINO
CARRELLI DA UFFICIO
CARRELLI DI MONTAGGIO
CARRELLI DI SERVIZIO
CARRELLI DI SERVIZIO IN ACCIAIO INOX
CARRELLINI DA TRASPORTO
CARRELLI 2 RUOTE
CARRELLI A CARICO LUNGO
CARRELLI A SCAFFALE
CARRELLI CABINATI
CARRELLI CASH & CARRY
CARRELLI CON IMPUGNATURA CENTRALE
ROLL CONTAINER
CARRELLI E SUPPORTI PORTA PANNELLI
CARRELLI GRANDE PORTATA
CARRELLI INDUSTRIALI MANUALI
CARRELLI PORTA-PALLET
CARRELLI PORTAMATERIALE
CARRELLI PREPARAZIONE ORDINI

 

Leasing: come acquistare un’auto

Sicuramente il leasing è un nuovo metodo d’acquisto favorevole al momento di crisi che stiamo vivendo ed acquistare un autovettura con tale metodo e pagarla comodamente a rate e decidere alla fine se riscattarla o meno potrebbe essere proprio quello che fa al caso vostro, però, cari amici, non sapete come fare?

Ecco oggi siamo qui con voi col nostro blog che offre guide in qualsiasi campo per darvi un aiutino di come muovervi per acquistare un autovetture col leasing, seguite cosa sotto vi indicherò:

Scegli l’autovettura che vuoi acquistare, recati da un concessionario di auto e fai la tua richiesta, Il concessionario farà domanda alla società incaricata che darà tutte le spiegazioni di come fare per formulare un tale tipo di contratto, la società di leasing diventerà proprietaria dell’autovettura e la metterà a disposizione di chi la vuole acquistare.
La vendita prevede di rateizzare il costo in rate mensili o bimestrali, nella prima rata vanno incluse le quote d’assicurazione, quindi sarà lievemente più alta.
Alla fine del contratto potrai decidere se riscattare l’auto con una maxi rata ovvero richiedere un’auto nuova e riiniziare un nuovo leasing.
Se hai una società e regolare partita iva avrai diversi sgravi fiscali per questi tipi di contratti.

Prevenire la formazione di rughe

Qual è l’unica cosa che la maggior parte delle donne temono più di ogni altra cosa, quando si tratta di invecchiamento?

Le rughe possono essere l’ospite più sgradito che la maggior parte delle donne non si può evitare. Essi appaiono per molte ragioni diverse e possono diventare visibili presto o tardi nella nostra vita. Tuttavia, l’aspetto di queste linee sottili può essere ridotto se si seguono alcune di queste semplici regole.

 

Un modo sorprendente per ridurre la comparsa delle rughe è quello di dormire sulla schiena. Gli studi hanno dimostrato che le persone che dormono al loro fianco sono spesso affetti da linee sottili sulle guance e sulla loro mento. E per quelle poche persone che dormono con la loro faccia in giù, la fronte foderato può essere il risultato. Pertanto, è importante per guardare i vostri abitudini di sonno. Un altro modo per rallentare il processo di invecchiamento è quello di mangiare un sacco di pesce. Pesci d’acqua fredda, come il salmone, sono una meravigliosa fonte di proteine e proteine è un importante edificio nero della pelle sana. Per il consumo di pesce, siamo anche consumare acidi grassi Omega 3, che nutrono la pelle e mantenere l’aspetto paffuto e giovanile.

Un terzo modo per ridurre la comparsa di rughe è quello di ridurre strabismo. Ci sono molti diversi elementi che strizzando gli occhi. Alcuni di noi possono essere molto sensibili al sole, mentre altri possono semplicemente bisogno di occhiali da lettura. Il punto è, se è possibile ridurre questa abitudine linea causando allora si dovrebbe provare. Si consideri indossare occhiali da lettura in caso di necessità e prendere in considerazione gli occhiali da sole quando si è all’aperto. Strizzando gli occhi può anche essere un problema per le persone che lavorano lunghe ore davanti a un computer, se siete una di quelle persone, che si può essere in grado di ridurre lo sforzo sui vostri occhi indossando occhiali computer. Prendersi cura dei vostri occhi, consumando più pesce, e dormire sulla schiena sono a pochi passi verso un viso più giovane.

Rimedi naturali contro le rughe da sonno

Abbiamo bisogno di un sacco di sonno per mantenere l’aspetto giovanile aspetto della nostra pelle.

Ma cosa succede se il sonno è anche rendere la vostra pelle un aspetto più rugosa e vecchia? Le rughe del sonno possono essere visualizzati sul tuo derma se avete l’abitudine di dormire a pancia in giù e dalla tua parte.

 

Oltre a evitare dormire su un fianco e sulla pancia, si dovrebbe anche provare alcuni rimedi naturali che possono aiutare a raddrizzare le pieghe sul derma. Qui ci sono alcuni rimedi che si vorrebbe provare:

1. Olio d’oliva e olio di cartamo

Pulire il viso con la miscela di olio d’oliva e olio di cartamo. Possono striscia via le impurità e make-up residui sulla pelle. Nel cappello tot Inoltre, hanno anche idratare la pelle in profondità.

L’olio d’oliva è una buona fonte di acido oleico pure. Questo acido può migliorare la permeabilità del derma. Si può mantenere la struttura elastica del derma. Olio di cartamo è utile a causa del suo contenuto di acido linoleico. Questo acido è una forma di omega-6 acidi grassi. Aiuta ricollegare tessuti cutanei rotti.

2. Miele e latte

Il latte fa miracoli nel facilitare un rinnovamento dei tessuti cutanei. È possibile provare a utilizzare il latte acido in quanto contiene acido lattico in grado di rimuovere gli strati danneggiati del derma. Questo aiuta anche a migliorare la vitalità della vostra pelle.

Il miele ha proprietà umettanti che possono bloccare l’umidità in profondità negli strati della pelle. Se la vostra pelle è adeguatamente idratato, non si danneggia facilmente.

3. Avocado e papaya

Si può provare la miscelazione avocado e papaya insieme. Applicare sulle zone rugose del vostro corpo. Lasciate stare lì per circa un’ora prima di lavare via.

L’avocado è una buona fonte di acido linoleico e vitamina E. E ‘aiuta a lubrificare le cellule ei tessuti del derma. Papaya è naturale contenuto di beta carotene. Ripara i tessuti della pelle danneggiata.

4. Maschera di gelatina

La gelatina è un precursore di cheratina. La cheratina è necessario per il sistema tegumentario di rigenerarsi più collagene ed elastina. Questo faciliterà il rinnovo di più collagene nel corpo, impedendo la comparsa di rughe e linee sottili.

Genioplastica

Molte persone ottenere genioplastica per modificare la forma del proprio mento.

Se non ti piace l’aspetto del mento e si desidera modificarlo, allora questo potrebbe essere la procedura per voi.

 

Quando si parla di un lifting, molte persone si concentrano sulle parti del viso come il naso e gli occhi. Tuttavia, sempre più persone stanno pensando di modificare anche la parte inferiore del viso in modo che le caratteristiche di un aspetto più equilibrato. Molte persone non piace il mento perché si sentono come se è piccolo o sporge troppo.

Pertanto, si può prendere in considerazione la riduzione genioplastica o per modificare la forma del viso e renderlo più simmetrico. Se si stanno prendendo in considerazione la procedura, allora si dovrebbe essere in buona salute e deve smettere di fumare immediatamente.

Se state pensando di genioplastica, allora si dovrà entrare per una consultazione. Il chirurgo andrà oltre la vostra storia medica e può anche fisicamente si esamina per stabilire se si è pronti per la procedura o il modo in cui effettuerà l’intervento chirurgico. Il chirurgo dovrà inoltre prendere molte immagini ed esaminare tutte le parti del viso per vedere se vi è una mancanza di armonia nelle caratteristiche.

Se il medico determina che le funzioni sono sbilanciati a causa di deformità scheletrica, il medico probabilmente ordinare un paio di esami dentali e discutere con voi le vostre opzioni per ottenere i migliori risultati. Il chirurgo può raccomandare un intervento chirurgico ortodontico se ci sono problemi strutturali in bocca.

Una volta che voi e il vostro medico avete deciso che questa procedura è giusto per voi, allora vi sarà data una data di esame. Durante genioplastica, il medico potrà utilizzare gli impianti o per cambiare la struttura ossea intorno alla guancia.

Essi posto un’incisione sotto il labbro o intorno al mento e modificare la posizione dell’osso o inserire un impianto. Il medico di solito voglio darti un po ‘di anestesia durante tutta la procedura in modo che si sono confortevoli. Di solito si utilizza l’anestesia generale però un po ‘di uso locale.

Dopo la procedura, il medico vi darà una serie di istruzioni che si dovrebbe seguire. Lui o lei sarà anche in programma alcuni appuntamenti di follow-up per vedere come si sta procedendo. Se si seguono i consigli del medico, allora genioplastica dovrebbe essere un successo. Si avrà presto un mento che ami che ti aiuterà a bilanciare il tuo volto.

Chirurgia estetica e adolescenti

Sei il genitore di un adolescente che ha recentemente deciso che vorrebbero sottoporsi a interventi di chirurgia estetica?

Se è così, si può sentire una vasta gamma di emozioni al momento. Sebbene la maggior parte dei genitori nelle scarpe non sarebbe nemmeno intrattenere il pensiero, si può essere interessati a farlo. Si può essere curioso di sapere se la chirurgia estetica e ragazzi vanno insieme.

 

Per quanto riguarda se o meno la chirurgia estetica è consigliato per gli adolescenti, tutto dipenderà. Tutti gli adolescenti non sono la stessa cosa. Procedure di chirurgia estetica vengono eseguite per una vasta gamma di motivi. Per aiutarvi a determinare se il ragazzo è pronto per la chirurgia estetica, ci sono una serie di fattori che per prima cosa vogliono prendere in considerazione.

Per cominciare, è importante esaminare la salute del vostro bambino. È la salute del bambino a rischio, se non sottoposti a interventi di chirurgia estetica? Ad esempio, è il vostro bambino gravemente obeso? Se è così, la chirurgia di bypass gastrico o altro tipo di chirurgia di perdita di peso può essere necessaria. Naturalmente, come un genitore, lo dovete al vostro bambino per aiutarli a esplorare altre opzioni. Tu e il tuo ragazzo vuole prima di cercare modi più naturali di perdere peso, come mangiare sano e che esercitano regolarmente.

Dal momento che le procedure di chirurgia estetica più vengono eseguiti con il solo scopo di migliorare l’aspetto, non si può capire perché il tuo ragazzo ha bisogno di cure. Assicurati di parlare con il vostro bambino circa il loro ragionamento. Sono perseguitati a scuola? Il vostro bambino ha una crescita della pelle o dei capelli indesiderabili del corpo che si traduce in essi ottenere preso in giro a scuola? In tal caso, si consiglia di informarsi sulla chirurgia estetica. E ‘importante conoscere l’effetto che le molestie costante e heckling può avere su un adolescente di fiducia in se stessi e l’autostima.

Prima di entrare il cuore di tuo figlio impostato su interventi di chirurgia estetica, se si fa esprimere la tua approvazione, per prima cosa vuole fare in modo che il vostro bambino è anche un buon candidato. Sapete che alcuni chirurghi estetici non eseguire le procedure chirurgiche su quelli di età inferiore ai 18 anni? Altri non hanno restrizioni, ma può essere un po ‘più lassista con loro. Ad esempio, i candidati ideali per la liposuzione sono di età superiore ai 18 anni. Ciò è spesso dovuto in parte ai livelli di maturità.

Parlando di maturità, è il vostro bambino è abbastanza matura per fare una decisione consapevole in merito a interventi di chirurgia estetica? La maggior parte degli adolescenti non sono. Molti sufficiente sapere che vogliono apparire belli, non importa quali sono i costi. Vostro figlio riesce a gestire tali costi però? Se il bambino sta pensando a interventi di chirurgia estetica solo per migliorare la loro bellezza, può essere una saggia idea di far loro assumere le loro decisioni quando compiono 18 anni.

Un’altra ragione per cui non tutti gli adolescenti sono i candidati ideali per la chirurgia estetica è a causa del processo di recupero. Se la riduzione del seno viene eseguito, il vostro bambino avrà bisogno di ottenere la giusta quantità di riposo. Essi possono anche affrontare alcune restrizioni, come l’assenza di sollevamento di carichi pesanti o non indossare un reggiseno per una settimana. Il vostro adolescente in grado di seguire le loro indicazioni post intervento chirurgico fino alla lettera? In caso contrario, possono finire per danneggiare la loro salute ei risultati del loro intervento.

Come promemoria, molti chirurghi estetici negli Stati Uniti hanno restrizioni e le norme stabilite per la chirurgia estetica e minori. Se si opta per la chirurgia estetica per il vostro teen, pianificare un appuntamento per una consulenza con loro per vedere se sono un candidato ideale.

Il remarketing cos’è e come funziona

Una delle strategie di marketing che più di tutte è stata accolta con fiducia ed approvazione dal popolo del web è il remarketing ( retargeting). il remarketing in pratica studia le abitudini degli utenti ,e consente di restituire gli annunci più appropriati alle persone più in target.

Il funzionamento del remarketing è semplice. Attraverso l’ installazione di un codice nel proprio sito web, si possono registrare gli accessi degli utenti che navigano nel nostro sito. Grazie a questo tipo di monitoraggio, si può dunque creare un pubblico personalizzato che poi verrà riutilizzato attivando una nuova campagna pubblicitaria.

Con la strategia remarketing dunque, gli utenti che navigano il nostro sito web, ad ogni nostra attivazione di un annuncio pubblicitario ( Adwords, Facebook etc), saranno tra quelli ai quali il nostro annuncio sarà sempre riproposto per far si che possa migliorare il tasso di conversione.

 

Un sistema ottimale il remarketing, se si pensa al fatto che magari un utente è atterrato in una determinata pagina web, perchè attratto da quell’ argomento specifico! E quale utente è migliore di un utente in target ? nessuno direi….. dunque è molto più utile far visualizzare spesso il nostro annuncio a quello specifico utente ,che sparare alla cieca in un gruppo di utenti più ampio.

 

Anche su Facebook è possibile impostare il proprio pubblico personalizzato. Nella sezione gestione inserzioni, basterà cliccare sulla voce “pubblico” per poter impostare e prelevare il codice di monitoraggio da inserire nel sito web.

Una volta iniziato a creare un pubblico in target si potrà procedere ad attivare una campagna di Facebook ads, mirata solo a quel pubblico creando la stessa campagna pubblicitaria semplicemente cliccando il tasto accanto al relativo pubblico personalizzato “crea inserzione”.

La strategia del remarketing, è molto utile non solo all’ inserzionista, ma anche all’ utente consumatore, in quanto gli annunci pubblicitari che gli verranno restituiti nel periodo di navigazione, saranno solo annunci pertinenti a ciò che probabilmente gli interessa realmente in base alle sue precedenti navigazioni.

Sono in tanti che apprezzano ed utilizzano il remarketing come strategia di web marketing, ma alcuni hanno anche notato degli svantaggi.

 

I vantaggi del remarketing

  • Facilità per chi visita il sitoweb di ricordarselo una volta uscito
  • Rivedendo lo stesso sito dinuovo possono auumentare le possibilità di acquisto
  • E’ risaputo che con solo 4/5 contatti visivi , un brand diventa familiare all’  utente
  • Personalizzazione dell’ annuncio con call to action, per coinvolgere meglio l’ utente web
  • Case study hanno dimostrato che c’è un maggior numero di clic da parte dell’ utente rispetto ad una campagna senza remarketing

 

 

Gli svantaggi del remarketing

 

  • Potrebbe infastidire gli utenti che visualizzano sempre gli stessi annunci
  • Potrebbe essere continuato l’ invio di annunci , anche verso utenti che già hanno comprato il servizio altrove

 

Per evitare questi aspetti svantaggiosi dell’ utilizzo del remarketing, basta avere un po di accortenza nell’ impostazione della campagna. Bisogna magari perdere un po di tempo in più a scrivere più annunci, in modo tale da non mostrare sempre lo stesso annuncio alle persone. Si deve impostare la frequenza degli annunci in modo limitato, eliminare gli utenti che hanno gia acquistato e conservare le visite al sito web al massimo per 30 giorni, cosi da avere un pubblico sempre fresco.

Tutte queste misure, almenochè la campagna di remarketing non venga impostata da un professionista, non vengono mai adottate ( o quasi). Dunque il consiglio che mi sento di dare, è di far creare una campagna di remarketing a professionisti esperti, che eviteranno di indispettire il pubblico , e di riuscire nell’ obiettivo di avvicinarlo maggiormente e riuscire a vendere online di più.

Piccolo glossario delle abbreviazioni nel mondo dello svapo

AFS
Acronimo di Auto Feed System. Sistema ideato da Imeo Thanasis (inventore e produttore del GG) che sotituisce la classica cartuccia con filtro e permette un’elevata autonomia. In pratica una sorta di dripping automatico e continuo.

Analogica
La sigaretta “analogica” altro non è che la comune sigaretta, quella che brucia… ricordi?

BB
Big battery.

Cartomizer
Cartuccia usa e getta, comprensiva del vaporizzatore

Cutoff
Indica per quanto tempo la batteria può rimanere accesa prima di spegnersi automaticamente per evitare danni all’atomizzatore

Drippare
Versare una o più gocce di liquido direttamente sull’atomizzatore

Dripping
Versare una o più gocce di liquido direttamente sull’atomizzatore

e-liquid
Il liquido contenente nicotina con cui si caricano le cartucce

e-liquido
Il liquido contenente nicotina con cui si caricano le cartucce

Ecig
Sigaretta elettronica

eliquido
Il liquido contenente nicotina con cui si caricano le cartucce

Esig
Sigaretta elettronica

Evo
La sigaretta elettronica EVOlution prodotta da Intellicig

GG
Il modello di sigaretta elettronica GG, considerato il non-plus-ultra dei vaporizzatori

Hit
Il colpo in gola

JS
Il modello di sigaretta elettronica Janty Stick

PCC
Personal Charging Case. Oggetto che assomiglia a un pacchetto di sigarette ma che funge da carica batteria per la sigaretta elettronica e da contenitore di cartucce di scorta

PEG
Polyethylene glycol. Glicole polietilenico

PG
Propylene Glycol. Glicole propilenico

PT
Passthrough. Batteria per la sigaretta elettronica che è direttamente legata ad una presa USB da un filo posto sull’estremità

SD
ScrewDriver

Svapare
In gergo, utilizzare una e-sigaretta non vuol dire “fumare” ma “svapare”

VG
Vegetable Glycerin. Glicerina vegetale, glicerolo

Come stimolare ogni giorno l’intelligenza dei bambini, secondo il metodo Feuerstein

Reuven Feuerstein, professore di psicologia e pedagogia in Israele e negli Stati Uniti,
fondatore di un metodo per lo sviluppo del potenziale di apprendimento dei bambini,
“metodo Feuerstein” ha detto che l’intelligenza non è solo innata, ma può essere anche
insegnata. Anche la giornalista Nessia Laniado ha espresso il suo parere nel libro “Come

stimolare giorno per giorno l’intelligenza dei vostri bambini”, in cui espone alcuni consigli ai
genitori che quotidianamente devono applicare ai loro piccoli per potenziarne le doti e far
emergere i suoi talenti. Cogliere nei gesti di tutti i giorni le tante occasioni per arricchire i
pensieri, le emozioni, le domande, la vita dei nostri fogli. L’autrice, al riguardo, propone 13
dritte per allenare l’intelligenza dei bambini. 1. Insegnare l’attenzione. Secondo uno studio
della Washington University di Saint Louis, l’intelligenza dipende specialmente dalla
capacità di attenzione, che non fa parte della genetica, ma si impara. Sin dalla nascita,
infatti, la mamma, quando parla con il piccolo, deve guardarlo negli occhi per far sì che si
concentri sul suo volto. Ciò crea un’interazione fondamentale per lo sviluppo affettivo e per
la capacità di apprendimento. Metodo da adottare anche per i bambini più grandi, quando
dobbiamo insegnargli qualcosa. 2. Per favorire l’attenzione, il bambino deve crescere in un
ambiente ordinato. Il disordine e la confusione creano disattenzione. Ogni oggetto deve
avere il suo posto, per essere trovato senza difficoltà e senza perdersi nel caos. 3.
Spingerlo ad esprimersi con le parole e non con i pianti, fornisce uno strumento
indispensabile per sperimentare i più alti livelli di astrazione del pensiero. 4. Proporgli il
gioco dell’albero, per arricchire il suo vocabolario. Si parte con uno parola (il tronco) e via
via la si arricchisce di particolari (i rami). Parola, aggettivo, verbi, avverbi e categorie, parte
stimolante quest’ultima che aiuta il bambino a mettere ordine nell’universo del linguaggio,
stabilendo gerarchie e facendo associazioni. 5. Quando sbaglia, non correggerlo in
pubblico, per evitare che si senta umiliato. Basta aspettare il momento di essere soli e con
dolcezza fargli capire lo sbaglio. 6. Ascoltare i suoi racconti senza interromperlo, per
evitare di reprimere il piccolo nella sua spontaneità espressiva. 7.Lasciarlo fare da solo
quando lo chiede, per farlo imparare e non sottovalutarlo. 8. Fargli ascoltare Mozart e la
musica barocca, in quanto queste musiche ricche di simmetrie e modelli ricorrenti,
favoriscono il potenziamento della mente e inducono i bambini alla calma e alla
concentrazione. 9. Lasciarlo giocare al “far finta di”, perché favorisce lo sviluppo del
pensiero astratto, l’empatia, l’intelligenza emotiva e stimola la creatività. 10. Assegnargli
piccoli compiti quotidiani, come apparecchiare la tavola, stimola la memoria. 11. Quando
fa una domanda, non rispondergli subito, ma dialogare, cercando di arrivare insieme a lui
alla risposta. Ciò porta a nuove idee, fa acquisire informazioni e fa esplorare la
conoscenza. 12. Esercitare la sua capacità di scelta, per percepire meglio se stessi come
persone in grado di effettuare scelte autonome e per rispettare quella dei genitori. 13.
Raccontargli la storia della nostra famiglia, per sapere che non viene dal nulla, ma che alle
sue spalle ci sono tradizioni e riti. Ciò lo aiuterà a guardare il futuro.

Le 7 cose che solo le mamme dei maschi capiscono

E’ più facile educare un figlio maschio o una femmina? Dipende dai casi. C’è chi pensa
che educare un figlio maschio sia più difficile, chi vede più impegnativo crescere una
femminuccia e chi pensa che entrambi possano creare grattacapi ai genitori. Secondo il
parere di Sarah Cottrell, mamma di due bimbi maschi, le femmine possono essere migliori
o peggiori, ma sicuramente ci sono cinque punti che solo chi ha un figlio maschio può
capire. Il primo è lo shopping. I vestiti maschili, a differenza di quelli femminili più sfiziosi e
adorabili, sono tutti uguali, o con motivi militari o con loghi talmente grandi da essere
visibili anche da 100 metri di distanza. Il secondo riguarda l’attrazione che i maschietti
hanno verso gli animali. La Sig.ra Sarah spiega come i figli sia particolarmente affascinati
dai leoni e di conseguenza li imitano simulando una specie di lotta tra di loro. E lei non
riesce a fargli capire che i leoni lottano fuori casa, ma è una battaglia persa. Il terzo punto
riguarda l’orientamento che hanno verso i giochi, dove c’è la possibilità di fare rumore o di
sporcarsi. Magari piacciono anche ad alcune bambine con un indole più maschili, ma la
probabilità che piacciano ai bimbi maschi è assicurata al 1000%. Penultimo punto, il
piacere di lanciare qualsiasi oggetto, dai giochi, alle macchinine, ai libri, in aria. Infine, la
parte più dolce e coccolona dei maschietti che si manifesta soprattutto la sera dopo una
giornata passata a correre, saltare, gridare e sporcarsi, quando, sfiniti, si rannicchiano
contro la mamma. La sensazione più piacevole e tenera che possa capitare ad una
mamma.

Mamme di figli maschi, 15 consigli per crescere uomini sicuri di sé e buoni mariti

Fare il genitore, mamma soprattutto, è il mestiere più complicato del mondo. Luogo
comune, che avremo sentito centinaia di volte. Per una donna, crescere i figli, soprattutto
in un mondo come quello in cui viviamo oggi, non è impresa facile. Soprattutto, poi, se
dobbiamo crescere ed educare figli maschi. Si sa, loro hanno bisogno di essere preparati
all’autonomia e all’indipendenza, a differenza delle femmine che, sin da piccole, sono più
preparate ad affrontare la vita. Per comprendere meglio, in breve, riassumerò i consigli
della psicologa Anna Olivero Ferraris. Innanzitutto, secondo la Dr.ssa, il figlio maschio
deve essere coinvolto in attività considerate femminili, come apparecchiare, sparecchiare ecc.

Ciò lo renderà contento e lo condurrà a fare lavori domestici utili per quando sarà
grande. Come anche insegnargli a tirare fuori la parte femminile che c’è in loro,
caratteristica positiva da ascoltare e coltivare. Abituarlo all’indipendenza, inoltre, sin da
piccolo, già dal primo anno di vita, evitando di dormire insieme nel lettone. Evitare
videogiochi e cartoni troppo violenti che esaltino troppo la violenza maschile, sfociando poi
in atteggiamenti maneschi ed aggressivi. Di contro, invece, la psicologa consiglia di fargli
praticare uno sport di squadra come il calcio, la pallavolo, il rugby, per imparare il rispetto
delle regole e a gestire il rapporto con i compagni di squadra. Per il figlio maschio è molto
importante la figura del padre con cui inizia a identificarsi verso gli 8-9 anni. Quindi è
giusto favorire dei bei momenti con il suo papà: una serata solo per loro, una gita, una
passeggiata. Meglio essere meno iperprotettive e più orientate al dialogo e
all’insegnamento di come esternare i sentimenti, a spiegare la rabbia e la gioia ai nostri
maschietti. Per le mamme, amare e proteggere un figlio maschio è naturale. E’ l’amore
della loro vita…senza dubbi. Ma mai trascurare l’amore per il padre del ragazzo… il loro
vero uomo. E poi….semplicemente…quando arriva il momento lasciarlo andare.

Maschio o femmina: chi è più difficile educare?

Una coppia decide di avere un figlio, la donna scopre di essere incinta e poi? Ovviamente
di che sesso sarà? Maschio o femmina? E da lì parte il conto alla rovescia fino ad arrivare
alla tanto attesa ecografia che ci dirà: Complimenti è un bel maschietto? O, complimenti è
una bella femminuccia. E così inizia la scelta dei completini, celeste se maschio, rosa se
femmina. Poi arriva il giorno della nascita, l’allattamento, lo svezzamento e finalmente il
bambino/a inizia a camminare e a dire le prime parole. E fin qui, al di dei colori dei vestiti
differenti e del sesso, le diversità tra maschio e femmina non si notano poi così tanto.

E
invece, le differenze ci sono e come. I figli maschi, solitamente sono molto vivaci e
richiedono ai genitori moltissime energie, ma, spesso, anche le femminucce non sono da
mento. Non si può generalizzare in relazione al sesso, in quanto ogni bambino è un
individuo a sé stante, con il suo carattere e la sua personalità. Però possiamo sicuramente
affermare che la società, i genitori e i geni stessi influiscono sulla crescita del bambino e si
è portati a trattare i maschietti in maniera diversa dalla femminucce. Con i primi si tende a
fare giochi più attivi e in movimento, con quest’ultime, invece, usiamo un tono più dolce e
giochi più tranquilli. Secondo lo studioso Leonard Sax, i genitori stessi educano i
maschietti in modo differente dalle femminucce, perché in realtà sono diversi.

E chi è più difficile da educare dei due? I maschi ascoltano meno. Ciò perché sin dalla nascita
l’apparato uditivo è meno sviluppato rispetto a quello delle femmine, che hanno un udito
molto più fine. Di contro, i maschietti sono più tattili, meno verbali, più impulsivi, rumorosi e
vivaci già nei primi due-tre anni di vita. I maschi sono più spericolati delle piccole che
devono essere incoraggiate a rischiare di più. Differenze anche nel disegno, dove le
femmine usano i colori dell’arcobaleno e disegnano persone, mentre i maschi preferiscono
le sfumature tendenti al blu, al nero e adorano immagini di guerre e veicoli.

Se poi vogliamo approfondire gli aspetti più profondi, come l’autostima, anche in questo caso
sono presenti delle discrepanze: le bimbe, più obbedienti, tendono a crescere con meno
autostima e con più insicurezze rispetto ai bambini più sicuri di sé. E, infine, la scuola,
dove per i maschi, più manuali e immaturi, è difficile stare sui banchi e al chiuso, a
differenza delle femmine, più attente, studiose e più abili nel linguaggio e nella manualità.

Camicie da uomo conto terzi

Per chi ha come sogno nel cassetto quello di creare una linea di abbigliamento, per ottenere il giusto successo dovrà innanzitutto imparare a gestire il budget a disposizione, saper vendere il prodotto che si va a proporre, e riuscire a soddisfare tutte le esigenze del cliente.
Un capo che non passa mai di moda e usato in tutte le occasioni, dai contesti sportivi a quelli eleganti, adatto a tutte le generazioni, è sicuramente LA CAMICIA, ed in particolare la “camicia da uomo”.
Ci occuperemo qui di seguito, della strada da intraprendere per realizzare un proprio brand che riguarda questo capo d’abbigliamento, che possiamo definire senza alcun dubbio intramontabile.

Come creare una camicia da uomo con il proprio brand

Il primo punto da cui iniziare è sicuramente stilare un “business plan” che metta in chiaro il metodo che si intende usare per gestire la propria linea. Di seguito si cercherà di riassumere i piani per il futuro e un modo convincente per catturare potenziali investitori e poter finalmente creare la propria camicia maschile da commercializzare.
Molto importante è specificare come sarà la linea di camicie, qual è la caratteristica che permette di differenziare questa linea da quella delle aziende concorrenti, e soprattutto il mercato in cui ci si vuole inserire.

La priorità massima dev’essere sempre data ai progetti finanziari della propria casa di moda, in quanto linfa vitale dell’azienda stessa, soprattutto in una fase iniziale. Bisogna stabilire di quanto denaro si ha bisogno, e decidere se mettere mano ai propri risparmi o richiedere un prestito bancario, tenendo conto che i costi da affrontare non sono pochi, in quanto bisogna anticipare i soldi per la mano d’opera, la pubblicità, e tutte le spese che comunque un’attività comporta.
Quando si decide di creare un proprio brand, bisogna tener conto tra le altre cose, dell’aspetto legale, e cioè stabilire che tipo di società si vuole creare ( S.p.a., S.r.l. o cooperativa), e assumere un commercialista o un avvocato a cui affidarsi. Bisogna essere in possesso di partita IVA e licenza in modo da poter emettere o accettare i vari pagamenti.

Se si è invece, già proprietari di un negozio d’abbigliamento che vende capi di diversa provenienza, un’idea da prendere in considerazione potrebbe essere quella di creare un distaccamento nel negozio stesso, uno spazio dedicato solo ed esclusivamente al proprio brand di camicie da uomo che abbiano il proprio marchio. Un’idea migliore sarebbe affittare un locale separato, in modo che si crei a tutti gli effetti un’identità completa del proprio brand di camicie, infatti, venderle ai clienti in modo separato farà sì che vengano considerati dallo stesso capi più esclusivi.

Un brand di tutto rispetto deve trovare un’identità propria, dando vita a un proprio logo, che poi in seguito sarà riportato su biglietti da visita e tabelle. Una mossa molto astuta da parte del proprietario del negozio, è sicuramente quella di vendere un accessorio in coordinato, anche appartenente ad un altro marchio, come una giacca o una cravatta, e proporre un’offerta che comprenda la vendita di entrambi ad un prezzo conveniente.
Vestire i propri manichini in vetrina, con le camicie da uomo riportanti il proprio logo, farà sì, che anche la clientela che ancora non conosce il nuovo brand, scopra la nuova linea.

Molto spesso, l’idea di realizzare un proprio brand, può risultare la scelta più indicata per superare una crisi economica aziendale.

Termini protesto cambiale

I termini per il protesto della cambiale sono sanciti dalla legge, se dunque una cambiale non viene pagata alla scadenza si procede alla levata da protesto nei termini previsti. Con la levata del protesto si porta a conoscenza con atto pubblico, redatto da un notaio o un ufficiale giudiziario del mancato pagamento del titolo di credito o la mancata accettazione. Per quanto riguarda la cambiale i termini previsti per il protesto variano dalla tipologia stessa della cambiale.

TERMINI DEL PROTESTO CAMBIALE: TIPOLOGIE

La norma prevede che la levata del protesto sia effettuata entro uno dei due giorni feriali successivi alla scadenza del titolo. Se una cambiale prevede che sia a giorno fisso, ovvero ha una data certa per il pagamento, che sia a certo tempo vista, ovvero che la somma sia pagata entro una certa data dall’accettazione o a certo tempo data, che sia pagata entro una certo periodo dall’emissione va tenuto conto del termine ultimo di pagamento per poter effettuare la levata del protesto. Caso particolare sono invece le cambiali a vista, ovvero le cambiali che non indicano data di pamento e vanno pagate dietro presentazione del beneficiario. Il protesto in questo caso deve essere levato entro un anno dalla data di emissione.

TERMINI PROTESTO CAMBIALE: MARCA DA BOLLO

Per rendere esecutiva la cambiale deve essere apposta la marca da bollo, detta anche imposta di bollo. Questa essendo uno dei requisiti fondamentali affinchè diventi esecutiva, senza o con un bollo insufficiente non è un titolo esecutivo, questo non vuol dire che non più valida semplicemente non può essere protestata. Quindi oltre alla data apposta, che ne determina i tempi della levata del protesto, se mancante di bollo una cambiale non può essere protestata anche se nei termini.

TERMINI PROTESTO CAMBIALE: MODALITA’

Il protesto deve contenere, il nome del richiedente, l’indicazione del luogo in cui è stato fatto, la sottoscrizione del notaio o ufficiale giudiziario e deve essere redatto su atto separato e sulla cambiale deve esserene fatta menzione, può essere altresi redatto sulla cambiale stessa, sul duplicato o sulla copia.

Cro bonifico dove trovarlo a cosa serve

Il Cro, acronimo di codice di riferimento operazione, per ogni operazione viene appunto assegnato un codice, il CRO bonifico è il codice che lo identifica nello specifico. Si può considerare una specie di verifica che la movimentazione di fondi è stata effettuata. E’ un codice composto da 11 cifre, diverso per ogni possessore di conto corrente e le ultime due sono quelle che identificano la transazione specifica

CRO BONIFICO: DOVE TROVARLO

L’uso del CRO serve a cercare le varie transazioni, permettendoci di verificarne l’esistenza. Possiamo trovarlo nella ricevuta del bonifco, in caso non lo troviate potrete richiederlo direttamente in filiale. Nel caso di carte prepagate che hanno associatio un codice IBAN e offrono quindi la possibilità di inviare bonifici on line, il CRO non sarà indicato nella ricevuta e dovrete quindi richiederlo appositamente.

CRO BONIFICO: A COSA SERVE

Il CRO attesta l’avvenuta operazione e quindi l’effettivo trasferimento di fondi da un conto all’altro. Generalmente lo si rilascia ai fornitori per verificare l’avvenuto trasferimento poichè per vedere un bonifico bancario sono necessarie almeno 48 h per poterlo visualizzare sul conto, utilizzare quindi il CRO agevola le due parti, il debitore comunicherà semplicemente il codice e il creditore potrà verificare l’effettiva operazione.

CRO BONIFICO: POSTE ITALIANE

Anche poste italiane pur non essendo una banca ha un suo codice CRO, è composto però da 15 cifre anzichè 11. Le prime quattro, 7601, rappresentano l’operatore, Poste italiane appunto, mentre le altre seguono le stesse regole generali.

CRO BONIFICO: LE DIFFERENZE CON IL CODICE TRN E CODICE CRI

Con l’introduzione del circuito SEPA il CRO è stato sostituito dal TRN, Tranaction Reference Number, codice alfanumerico di 30 cifre che dal sesto al sedicesimo carattere contiene il numero di CRO. Il codice CRI, codice riferimento interno, è il codice che identifica le operazioni effettuate all’interno della stessa banca.

LAMPADARI CAMERETTE: PERCHE’ E COME SCEGLIERLI

Dovendo scegliere il miglior sistema di illuminazione per le camerette dei bambini sicuramente vi consigliamo di scegliere i lampadari. Infatti i lampadari per le camerette sono senz’altro la soluzione che garantisce, oltre alla sicurezza, essendo saldamente fissati fuori dalla portata dei bimbi, anche la miglior illuminazione della stanza; e ancora a favore dei lampadari per camerette possiamo dire che in commercio ne esiste una vastissima scelta sia qualitativamente che economicamente, davvero oggi il mercato di lampadari per camerette offre tantissimi modelli per tutti i gusti e per tutte le tasche, da quelli piu’ economici reperibili anche nei grandi magazzini , passando per quelli pensati per i bimbi e reperibili nei negozi per la prima infanzia fino ad arrivare alle soluzioni di design realizzate da architetti.

LAMPADARI CAMERETTE: QUALE ALTERNATIVA?

Se pensate che i classici lampadari siano una soluzione troppo seria per le camerette dei bimbi è possibile adottare soluzioni alternative mantenendo , però, invariati tutti i requisiti di sicurezza. Una valida alternativa ai lampadari potrebbe essere l’utilizzo di una serie di appliques disposte armonicamente su una o piu’ pareti laterali delle camerette, una valida alternativa ai lampadari inoltre è l’utilizzo di plafoniere che in commercio si possono reperire sia in modelli pensati per i bambini o per le bambine. Se poi volete soluzioni duiverse è sempre possibile utilizzare le strisce led e realizzate punti di illuminazione personalizzati.

 

LAMPADARI CAMERETTE:IN CONCLUSIONE

Concludendo, dunque , possiamo riassumere il discorso, cominciando a dire che tra i vari sistemi di illuminazione per le camerette la scelta piu’ indicata è quella dei lampadari, in quanto i lampadari consentono una sicurezza maggiore rispetto alle lampade perchè sono fuori dalla portata dei bimbi, inoltre in commercio esiste un vastissimo assortimento tale che c’è solo l’imbarazzo della scelta. Terminiamo con un consiglio: per l’acquisto dei lampadari per camerette scegliere articoli che siano di buona qualità e soprattutto che non utilizzino sostanze e colori tossici o nocivi.

Sotto il Cavolo di Arcidiacono e Brela.
Via del Sugheraio n.53/55 – Zona Industriale
58022 Follonica (GR) – PI 01158280535

Tel./Fax (+39) 0566.41666

Tel (+39) 0566.262368

Mobile (+39) 349.4104998

E-mail: info@sottoilcavolo.com

Orologi di lusso

Nel vasto panorama di offerte che attualmente sono disponibili sul mercato degli orologi un capitolo a parte merita la categoria degli orologi di lusso; gli orologi di lusso hanno la caratteristica di essere fabbricati con grande accuratezza e portano marchi prestigiosi, basta solo citare il mitico Rolex, un marchio molto ricercato che è simbolo oltre che di status sociale anche di abbondanza economica. Intorno al marchio Rolex, ma non solo , ruota tutto un vivace mercato dell’ usato, collezionisti ed anche investitori, gli orologi di lusso mantengono ed in alcuni casi aumentano il loro valore nel tempo, acquistano e vendono questi prestigiosi orologi di secondo polso generando vivaci scambi di mercato.Oltre al Rolex altri marchi di orologi sono ricercatissimi, tra questi il Cartier, il Breitling e l’Omega.

OROLOGI: IL FENOMENO SWATCH

La prima collezione Swatch viene presentata nel 1983, e subito questi orologini in plastica fanno impazzire soprattutto i giovanissimi nel giro di pochi anni arrivano, nel 1991, all’incredibile traguardo di cento milioni di pezzi venduti. I punti di forza degli orologi swatch sono, oltre al prezzo contenuto, anche l’ottima tenuta all’acqua e un grande numero di coloratissimi ed estrosi modelli. Alcuni di questi modelli vengono, grazie ad una geniale intuizione della casa, fatti disegnare da artisti famosi o emergenti, le firme piu’ autorevoli di questa collezione sono Keit Haring e Mimmo Paladino. Come tutti gli orologi che si rispettino anche gli orologi Swatch hanno un mercato di collezionisti, e nel caso di alcuni modelli, realizzati in numero limitato o in edizioni particolari, che sono richiestissimi si genera un alto valore di mercato.

LE MARCHE I MODELLI E LE QUOTAZIONI PIU’ ALTE

il mercato degli orologi di lusso usati, soprattutto di quelli di lusso fa registrare , per alcuni marchi ma soprattutto per alcuni modelli quotazioni sempre piu’ alte. Partiamo dal marchio swatch che è un caso a parte nel mondo degli orologi, il piu’ caro ed il piu’ ricercato Swatch è il Kiki Picasso realizzato , nel 1985, in soli 140 esemplari ognuno di diverso colore, attualmente ha un valore di mercato di 20.760 euro ma il brand piu’ prestigioso nel settore degli orologi usati da collezione è sicuramente Rolex, il suo modello Daytona appartenuto a Paul Newmann è stato battuto all’asta per un valore di 17.8 milioni di dollari, che rappresentano il record assoluto di valore per un orologio.

Camper: viaggiare in tutta tranquillità

Sicuramente scegliere il camper per le vacanze o per altri viaggi è un’esperienza unica, che ci può permettere di “avere una casa” in ogni luogo che desideriamo visitare.Per tutti quelli che si approcciano per la prima volta al fantastico mondo del camper diamo di seguito tutta una serie di consigli che serviranno a far si che il viaggio sia privo di imprevisti e sia un momento da ricordare con gioia.

CAMPER: cosa controllare prima della partenza

Perchè il viaggio sia tranquillo e non venga interrotto da imprevisti di vario genere occorre , prima della partenza controllare tutto cominciando dall’interno, assicuriamoci che le zanzariere si possano chiudere perfettamente ,passerai poi ad assicurarti della tenuta delle finestre , degli scuri e di tutte le chiusure in generale, ti assicurerai che la bombola del gas sia carica , controlla anche il frigo e il serbatoio delle acque chiare, che sarà opportuno riempire , mentre invece avrai già provveduto ovviamente a svuotare nelle aree attrezzate . il serbatoio delle acque nere , controlla ancora le luci, che non ci sia nessuna lampadina fulminata , dopo aver effettuato tutti questi controlli puoi procedere ai controlli alla parte meccanica assicurati che il livello dell’olio sia a posto che le batterie siano funzionanti le luci e i fari non siano fulminati, in ultimo controlla i pneumatici , effettuati tutti questi controlli e altri che ti possono venire in mente sei pronto per partire.

Secondo Camperis sono ben 67 i controlli che bisogna fare quando ci si accinge ad acquistare un camper usato, e molti di più quando si parte per un viaggio in camper. Proprio per questo, la società Camperis ha creato una guida che si chiama usato facile, utilissima per evitare di incorrere in problemi e viaggiare in camper in tutta tranquillità.

CAMPER. cosa caricare per viaggiare tranquilli

Per essere certi di caricare il necessario senza dimenticare nulla occorre preparare una lista delle cose ; innanzitutto prevedere un discreto numero di casse di acqua diciamo almeno tre quindi una serie di alimenti che saranno elencati alla voce cibo , alla voce biancheria la biancheria da letto da bagno e da cucina, stessa cosa per l’abbigliamento e le scarpe; in una cartella mettere tutti i documenti compresi i vostri documenti di identità, unire un elenco di numeri da chiamare in caso di emergenze quindi passare ad una serie di attrezzature che vi potranno essere utili a cominciare da ago e filo fino ai caricabatterie per i cellulari, controllate la vostra lista prima di partire e se tutto è a posto finalmente si parte.

Desiderio sessuale femminile

Con desiderio sessuale femminile e maschile si intende quell’insieme di cambiamenti fisici e psichici che si avvertono in presenza di una forte pulsione erotica. Nel desiderio sessuale femminile i fattori sono sempre più di uno ma in particolar modo sono diversi da persona a persona perché dipende da motivazioni fisiche e fisiologiche oltre che di natura psichica. Il desiderio sessuale femminile è infatti un processo complesso che nella maggior parte dei casi si sviluppa in modo più mentale che fisico. Il desiderio sessuale femminile subisce delle variazioni che dipendo da diversi fattori.

L’AUMENTO DEL DESIDERIO nelle donne

Come detto in precedenza i fattori che regolano il desiderio sessuale femminile sono molteplici, un aumento del desiderio spesso è dato da più fattori, tra i più comuni ci sono la situazione psicologica, stimoli esterni o ormoni. Gli ormoni giocano un ruolo importante nel ciclo mestruale femminile infatti estrogeni e testosterone sono quelli che regolano il ciclo, infatti nei giorni precedenti, gli estrogeni toccano il picco massimo e questo aumenta il desiderio sessuale femminile che si placa con l’arrivo delle mestruazioni. La menopausa e la gravidanza sono due condizioni che la donna attraversa nel corso della vita che influiscono sul desiderio sessuale, e in questi casi non solo gli ormoni ma anche la condizione psicologica avrà un ruolo fondamentale.

DESIDERIO SESSUALE FEMMINILE: COME RISVEGLIARLO

Può capitare nel corso della vita di una donna che per diversi fattori il desiderio sessuale può subire un calo, spesso può essere una condizione solo passeggera a volte invece può essere qualcosa di più profondo. Il primo passo se la vostra partner si trova in questa condizione è parlarne apertamente, un confronto con una persona chhe è capace di entrare in sintonia con lei è fondamentale per risolvere il problema. Si affronteranno insieme le diverse soluzioni, senza drammi, ricordando che un calo del desiderio fa parte della vita e non c’è alcun motivo di allarmarsi.

Zawadi: L’ecommerce che vende oltre 40.000 prodotti a prezzi economici

ZAWADI.IT: SPORT E RELAX

Se siete tipi sportivi su Zawadi troverete tantissimi articoli dedicati a chi fa sport. Potrete acquistare abbigliamento sportivo ma anche attrezzature per fare i vostri esercizi preferiti. Centinaia di articoli per il mare, dalle borse ai gonfiabili più cool, asciugamani con i personaggi preferiti dei bembini. Se amate le lunghe passeggiate in montagna e il campeggio su zawadi.it troverete una selezione di articoli che saranno compagni irrinunciabili durante le vostre gite in montagna e il campeggio, da armadietti da utilizzare in tenda a frigo portatili. Troverete accessori per l’auto che vanno da supporti per cellulari a carica batterie per auto. Con zawadi.it potete semplicemente scatenare la vostra voglia di viaggi e libertà navigando tra gli articoli di valigeria.

ZAWADI.IT: SALUTE E BELLEZZA

Su zawadi si possono trovare centinaia di prodotti per la cura della persona, creme, rasoi elettrici e prodotti per la bellezza come smalti creme o apparecchi per ridurre i calli o rendere i nostri denti più bianchi. Ma anche creme solari, indispensabili per gli amanti del mare. In questa sezione troverete inoltre tantissimi prodotti per il relax, come massaggiatori maschere in gel per rilassarsi. Zawadi.it sa quanto una donna tiene al suo aspetto passando anche dai capelli, per questo ha inserito tra i suoi prodotti in questa sezione pettini, spazzole, shampoo, spume, balsami e maschere che rendono i capelli lucenti e setosi, inoltre per la loro cura troverete anche piastre e asciugacapelli.

ZAWADI.IT: PROFUMERIA E COSMESI

La cura di se passa anche da questi prodotti, su zawadi.it trovate una selezione di profumi tra le migliori marche, rigorosamente ordinati, sia per uomo che per donna ma anche la sezione speciale di profumi unisex o per bambini. Troverete inoltre una selezione di profumi erotici. Troverete tutto il necessario per un makeup perfetto, ma anche accessori per tenere i vostri cosmetici ordinati e al sicuro. Zawadi.it vi offre anche prodotti specifici per il corpo e per il viso.

 

Zawadi shopping online
via c miccoli 11 (sede legale)
Valencia, ES (Deposito)
80012 Calvizzano
Italy
Chiamaci: +39 3335062595
Inviaci una e-mail: info@zawadi.it

Orologi di lusso usati sui quali puntare

CARTIER

Il brand Cartier è famoso nel mondo oltre che per le sue esclusive creazioni di gioielleria per le quali è considerato il gioielliere dei re ed il re dei gioiellieri anche per i suoi preziosi e ricercatissimi orologi, nel mercato degli orologi di lusso usati, Cartier merita un posto a parte; i suoi particolari orologi in acciaio sono impreziositi da oro, platino e anche diamanti. Alcuni modelli di orologi Cartier sono stati prodotti sin dai primi anni del 1900, ed hanno fatto la storia , al polso di uomini di potere; uno dei modelli piu’ apprezzati di orologi Cartier il Tank realizzato in oro era indossato dal presidente Kennedy al momento dell’attentato in cui perse la vita.

OMEGA

Gli orologi e i cronometri Omega meritano un posto importantissimo nel mercato degli orologi di lusso usati, ricordiamo che Omega è cronometrista ufficiale di quasi tutte le olimpiadi e che un orologio Omega, l’ormai famosissimo omega Speedmaster dopo aver superato i rigorosissimi controlli Nasa è stato il primo orologio a sbarcare sulla luna, inoltre in una delle missioni spaziali successive l’ormai storica missione dell’apollo 13 l’omega Speedmaster ha salvato la vita dell’equipaggio in quanto unico strumento di bordo rimasto per cronometrare l’esatto tempo di accensione della navicella in avaria, un errore di un secondo nell’accensione dei motori avrebbe alterato la velocità della navicella con conseguente spinta in una rotta errata. L’orologio Speedmaster commemorativo della missione denominato eye on the star è stato prodotto in sole 5441 pezzi ed è tra gli orologi piu’ ricercati dai collezionisti.

PANERAI

Dopo una lunghissima collaborazione con le forze armate l’aviazione e e la Marina Militare non soltanto italiane il brand Panerai, famoso costruttore di strumentazioni di precisione decide di aprire al pubblico e porre in commercio alcuni modelli di orologi che ben presto conquistano i favori del pubblico,sul mercato degli orologi usati due modelli Panerai il Radiomir e il Luminor incontrano i maggiori consensi del pubblico.

Articolo offerto gratuitamente da:

Cimafonte Orologi
Via Mario Fiore, 21 – 80129 Napoli (NA)
081.558.38.88
Fax.: 081.558.38.88
Web : www.cimafonteorologi.it
Mail : info@cima

IRPEF come si calcola e quando si versa

l’iperf riguarda le persone fisiche e funziona in modo progressivo, ossia l’aliquota aumenta proporzionalmente al reddito stesso, ogni scaglione di reddito corrisponde a un’aliquota. Per la determinazione del reddito è necessario calcolare le detrazioni. L’irpef non è applicata per redditi al di sotto dei quali si è esenti, in questo caso di parla di “No Tax Area” per esempio i pensionati sopra i 75 anni con reddito complessivo sotto gli 8.000 euro e i lavoratori dipendenti con un redditto inferioriore a 8.174 annui.

COME SI CALCOLA L’IRPEF: IL CALCOLO

Per determinare il valore dell’irpef si fa riferimento alle aliquote che sono applicate al reddito annuale del corrispondente. Gli scaglioni di riferimento sono 5: fino a 15.000 euro annui si applica un’aliquota del 23%, per redditi da 15.001 a 28.000 l’aliquota è del 27%, per redditi che vanno da 28.001 a 55.000 è al 38%, per redditi da 55.001 a 75.000 l’aliquota applicata è del 41% e per redditi superiori a 75.000 l’aliquota è al 43%. Le aliquote si applicano sul reddito imponibile che è composto da entrate economiche alle quali si sottraggono gli oneri deducibili, si ottiene cosi l’Irpef lorda alla quale si devono sottrarre le detrazioni a cui si ha diritto.

COME SI CALCOLA L’IRPEF: QUANDO SI VERSA

L’irpef viene pagata da lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati. Questi soggetti versa l’irpef con modalità differenti. I lavoratori dipendenti, sia che essi abbiano un contratto a tempo determinato sia che abbiano un contratto a tempo indeterminato, assolvono al dovere attraverso la busta paga. Per quanto riguarda i pensionati versano l’irpef con l’assegno pensionistico, mentre i lavoratori autonomi in sede di dichiarazione dei redditi. Vi sono due modalità per versare l’irpef, in un’unica soluzione al 30 novembre se l’acconto è inferiore a 257,52 o in due rate, il 40% entro il 30 giugno e il 60% entro il 30 novembre se l’acconto è pari o superiore a 257,52.

Brand di biancheria per la casa

Nel vasto panorama delle offerte di biancheria da casa distinguiamo tra la biancheria per letto biancheria per bagno e biancheria per cucina e nel grande numero di aziende produttrici emergono alcuno brand che si distinguono per la qualità dei loro manufatti, realizzati con ottimi tessuti e con standar di produzione di altissima qualità. Qui di seguito andremo ad elencare i brand piu’ conosciuto e le loro produzioni di eccellenza.

BRAND BIANCHERIA CASA: CALEFFI, BASSETTI, ZUCCHI, SOMMA E TANTO ALTRO

I brand Caleffi, Bassetti e Zucchi sono leader nel settore della biancheria letto, Lenzuola in cotone e in lino, coordinati letto dalle bellissime fantasie sono un vanto di Bassetti e Zucchi, due aziende che nel settore biancheria letto spiccano per la qualità delle materie prime usate e per il gusto della loro produzione di lenzuola sia matrimoniali che singole; il noto brand Somma, invece, abbellisce il letto e scalda il vostro riposo con stupende e leggerissime coperte realizzate in pura lana vergine, se invece alla tradizionale coperta preferite il piu’ moderno piumone ecco che Caleffi vi stupirà per la bellezza e la leggerezza dei suoi caldi piumoni e trapunte. Anche in bagno Caleffi si prenderà cura di voi con asciugamani realizzati in specialissima spugna di cotone molto spesso in coordinato con gli asciugamani Caleffi propone eleganti e confortevoli accappatoi che vi regalano, dopo la doccia il massimo del confort e del relax.

 

BRAND BIANCHERIA CASA: QUALI I BRAND PER LA BIANCHERIA DA CUCINA?

Per completare la carrellata della biancheria casa non potevamo dimenticare la biancheria da cucina che è composta da servizi di tovagliati, con relativi tovaglioli, per 6 o per 12 coperti. Immancabil nella biancheria da cucina sono gli strofinacci da cucina in ottimo cotone e dai colori resistenti ai ripetuti lavaggi. A produrre biancheria da cucina di ottima qualità sono i brand Zucchi, Cassera, Borbonese e GMZ.

 

Carillo Biancheria – Via Provinciale Passanti – Vico Poesia, 16 80047 San Giuseppe Vesuviano (NA)

P.Iva: 04647311218 n. iscrizione Rea NA – 709817 https://www.carillobiancheria.it/

Investigazioni private: quali servizi

Indagini pre-matrimoniali

indagini pre-matrimoniali

Se non conosci a fondo il partner o Ti sfuggono alcuni aspetti della sua vita? Per affrontare con serenità il matrimonio, Europol Servizi Investigativi accerta la reale situazione documentando frequentazioni, abitudini ed attività del partner.

Conoscere la realtà sulla persona che si frequenta permette di affrontare in modo obiettivo il rapporto già instaurato e soprattutto consente di valutare in modo consapevole l’unione in matrimonio.

Infedeltà coniugale / violazione doveri coniugali

infedeltà coniugale

Dal matrimonio deriva l’obbligo alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione.

Hai notato uscite ingiustificate, telefonate o sms ad orari inusuali? Se sospetti che il coniuge coltivi una relazione clandestina, non rimanere con il dubbio. Europol istituto investigativo accerta la reale situazione sentimentale documentando incontri e frequentazioni.

Europol agenzia investigativa, raccoglie inoltre elementi di prova da produrre in giudizio per documentare comportamenti del coniuge incompatibili con il rapporto matrimoniale i quali determinano la violazione dei doveri coniugali, quali ad esempio: relazioni o convivenze extraconiugali; frequentazioni ambigue; gioco d’azzardo; alcolismo; uso di sostanze stupefacenti; ecc.

Determinazione o revisione assegno di mantenimento

determinazione o revisione assegno di mantenimento

Determinazione o revisione assegno di mantenimentoAl fine della quantificazione dell’assegno di mantenimento, si deve anzitutto valutare il tenore di vita dei coniugi durante il matrimonio, per poi verificare se i mezzi economici a disposizione del coniuge richiedente gli permettano di conservarlo indipendentemente dalla percezione di detto assegno e, in caso di esito negativo di questo esame, deve procedere alla valutazione comparativa dei mezzi economici a disposizione di ciascun coniuge al momento della separazione.

Se ritieni che il mantenimento corrisposto o percepito non sia proporzionato alle reali disponibilità economiche della controparte. Europol Servizi Investigativi individua compartecipazioni, collaborazioni, attività svolte in prestanome, lavoro dipendente o lavoro sommerso e raccoglie elementi di prova da esibire in sede di giudizio per documentare la capacità reddituale dell’ex coniuge o dei figli maggiorenni non conviventi, al fine di ottenere una valutazione obbiettiva dell’assegno di mantenimento.

Agenzia Investigativa Europol, Sede Legale: Via G. Perego 58 – Roma

 

Joyetech: Prodotti per lo svapo di qualità

JOYETECH: PRODOTTI

La Joyetech è un’azienda leader produttrice di sigarette elettroniche, liquidi e accessori. La Joyetech offre una selezione completa a chi si avvicina al mondo dello svapo che va dalla semplice sigaretta elettronica a tutto l’occorrente per iniziare. I prodotti della Joyetech sono di ottima qualità ad un ottimo prezzo. I prodotti della Joyetech è possibile trovali nei negozi specializzati ma anche on line negli store dedicati allo svapo.

JOYETECH: TUTTO PER LO SVAPO

Joyetech offre una selezione di prodotti per lo svapo ampia che va da prodotti per i principianti a prodotti per gli utilizzatori più esperti ed esigenti. I Kit per iniziare hanno prezzi davvero competitivi come le Joyetech Atopack Penguin o Dolphin che offrono ottime prestazioni unite alla facilità di utilizzo e manutenzione. Tra i prodotti più complessi sia nell’utilizzo che nelle prestazioni c’è la linea eVic che offre diversi modelli sia per le prestazioni che per aspetto. La Cuboid offre prestazioni superiori per utilizzatori più esigenti. I prodotti della Joyetech offrono anche un design particolare, ogni modello ha la sua caratteristica che la rende riconoscibile e se non dovesse bastare per alcuni modelli è previsto anche un adesivo che consente una totale personalizzazione oltre che alla protezione da righe e urti al box. Inoltre tra i prodotti della Joyetech possiamo trovare i liquidi, che hanno una selezione di aromi che va da quella più ricercata a quelli più classici come i fruttati.

JOYETECH: ACCESSORI

Joyetech offre anche una serie di accessori, come i ricambi per gli atomizzatori come le resistenze o i vetri, ma anche batterie di ricambio o custodie per le sigarette. Molto utili per esempio ci sono le custodie in silicone per alcuni modelli, che proteggono da urti o cadute la sigaretta elettronica e l’atomizzatore. Inoltre molto utile sono le custodie per ricambi e liquidi che consentono di trasportare in apposita custodia tutti gli accessori per la sigaretta elettronica. Joyetech è il marchio a cui affidarsi per qualsiasi esigenza per lo svapo.

CAMPERIS.IT: DEDICATO AI CAMPERISTI

Per accostarsi al mondo del camper la strada migliore è visitare il sito Camperis.it. Infatti Camperis.it è il sito di quello che si può considerare tra i piu’ completi concessionari, anzi si può tranquillamente affermare che è il concessionario numero uno in Italia. Camperis.it offre una panoramica completa del mondo dei camperisti, su Camperis.it potrete trovare non solo mezzi delle migliori marche ma anche servizi e consigli per le vostre vacanze. Camperis .it è il sito che permette di poter visionar una vasta scelta di camper in pronta consegna e poter tranquillamente chiedere informazioniprima di decidere se recarsi nella sede di Modena o in una delle due filiali Camperis, a Matera e a Udine, dove troverete oltre ad un vasto parco di mezzi sia usati che nuovi, delle migliori marche, anche un’officina specializzata ed attrezzata per fornire ogni tipo di assistenza.

I brand che vende Camperis

Sul sito Camperis.it si possono visionare le offerte dei migliori brand; infatti a disposizione dei clienti Camperis.it offre, oltre agli ormai mitici brand Hymer ed Enalgh anche Tabbert, Weinsberg e Carado. Inoltre sul sito Camperis.it troverete, visto che Camperis è concessionaria per l’Italia del marchio, una sceltra di Camper della Carthago che sono tra i piu’ rinomati e ricercati dai camperisti, sicuramente al top della categoria , infatti i camper Carthago sono considerati i migliori camper prodotti in Europa e alcuni dicono anche nel mondo.

CAMPERIS: IL MERCATO DEL NUOVO E DELL’USATO

Visitando il sito di Camperis.it , colpisce il vasto parco di camper nuovi in pronta consegna, e decidere se recarsi da Campeeris per provare il camper desiderato invece di guardarlo solo su un catalogo. Camperis.it offre una vasta scelta di camper usati con la garanzia che Camperis offre, infatti ogni camper usato prima di essere messo in vendita subisce ben 67 controlli . Camperis offre anche la possibilità di permutare il vostro camper usato.

 

CAMPERIS: IL NOLEGGIO

Un’ulteriore servizio che Camperis.it offre è quello del noleggio. Sul sito Camperis.it, a prezzi veramente accessibili a tutti, è presente una vasta scelta di camper a noleggio, questa soluzione offre la possibilità di trascorrere una vacanza in camper senza dover investire per acquistare il mezzo e senza tutte le spese di assicurazione e manutenzione. Camperis.it infatti mette a disposizione camper completamente attrezzati per chi vuole provare l’esperienza di una vacanza in camper.

Dove si trova Camperis?

 

Camperis
Caravan Center Modena s.r.l.
P.IVA/CF 02685590362

  • MODENA
    Sede centrale

Via Canaletto Nord, 1042 – S.S. 12
41100 Modena
Tel: 059.843014 / Fax: 059.842259
Email: info@camperis.it

  • UDINE
    Filiale

Via Nazionale, 30
33040 Pradamano (UD)
Tel: 0432.1847779
Email: udine@camperis.it

  • MATERA
    Filiale

S.S. 99 – Uscita zona Comm. 2
C.da Ciccolocane sn – 75100 Matera
Tel: 0835.1973830 / Fax: 0835.1973831
Email: matera@camperis.it