Le 7 cose che solo le mamme dei maschi capiscono

E’ più facile educare un figlio maschio o una femmina? Dipende dai casi. C’è chi pensa
che educare un figlio maschio sia più difficile, chi vede più impegnativo crescere una
femminuccia e chi pensa che entrambi possano creare grattacapi ai genitori. Secondo il
parere di Sarah Cottrell, mamma di due bimbi maschi, le femmine possono essere migliori
o peggiori, ma sicuramente ci sono cinque punti che solo chi ha un figlio maschio può
capire. Il primo è lo shopping. I vestiti maschili, a differenza di quelli femminili più sfiziosi e
adorabili, sono tutti uguali, o con motivi militari o con loghi talmente grandi da essere
visibili anche da 100 metri di distanza. Il secondo riguarda l’attrazione che i maschietti
hanno verso gli animali. La Sig.ra Sarah spiega come i figli sia particolarmente affascinati
dai leoni e di conseguenza li imitano simulando una specie di lotta tra di loro. E lei non
riesce a fargli capire che i leoni lottano fuori casa, ma è una battaglia persa. Il terzo punto
riguarda l’orientamento che hanno verso i giochi, dove c’è la possibilità di fare rumore o di
sporcarsi. Magari piacciono anche ad alcune bambine con un indole più maschili, ma la
probabilità che piacciano ai bimbi maschi è assicurata al 1000%. Penultimo punto, il
piacere di lanciare qualsiasi oggetto, dai giochi, alle macchinine, ai libri, in aria. Infine, la
parte più dolce e coccolona dei maschietti che si manifesta soprattutto la sera dopo una
giornata passata a correre, saltare, gridare e sporcarsi, quando, sfiniti, si rannicchiano
contro la mamma. La sensazione più piacevole e tenera che possa capitare ad una
mamma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *