Termini protesto cambiale

I termini per il protesto della cambiale sono sanciti dalla legge, se dunque una cambiale non viene pagata alla scadenza si procede alla levata da protesto nei termini previsti. Con la levata del protesto si porta a conoscenza con atto pubblico, redatto da un notaio o un ufficiale giudiziario del mancato pagamento del titolo di credito o la mancata accettazione. Per quanto riguarda la cambiale i termini previsti per il protesto variano dalla tipologia stessa della cambiale.

TERMINI DEL PROTESTO CAMBIALE: TIPOLOGIE

La norma prevede che la levata del protesto sia effettuata entro uno dei due giorni feriali successivi alla scadenza del titolo. Se una cambiale prevede che sia a giorno fisso, ovvero ha una data certa per il pagamento, che sia a certo tempo vista, ovvero che la somma sia pagata entro una certa data dall’accettazione o a certo tempo data, che sia pagata entro una certo periodo dall’emissione va tenuto conto del termine ultimo di pagamento per poter effettuare la levata del protesto. Caso particolare sono invece le cambiali a vista, ovvero le cambiali che non indicano data di pamento e vanno pagate dietro presentazione del beneficiario. Il protesto in questo caso deve essere levato entro un anno dalla data di emissione.

TERMINI PROTESTO CAMBIALE: MARCA DA BOLLO

Per rendere esecutiva la cambiale deve essere apposta la marca da bollo, detta anche imposta di bollo. Questa essendo uno dei requisiti fondamentali affinchè diventi esecutiva, senza o con un bollo insufficiente non è un titolo esecutivo, questo non vuol dire che non più valida semplicemente non può essere protestata. Quindi oltre alla data apposta, che ne determina i tempi della levata del protesto, se mancante di bollo una cambiale non può essere protestata anche se nei termini.

TERMINI PROTESTO CAMBIALE: MODALITA’

Il protesto deve contenere, il nome del richiedente, l’indicazione del luogo in cui è stato fatto, la sottoscrizione del notaio o ufficiale giudiziario e deve essere redatto su atto separato e sulla cambiale deve esserene fatta menzione, può essere altresi redatto sulla cambiale stessa, sul duplicato o sulla copia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *